Eventi, feste e sagre

Santadi e le giornate europee del patrimonio 2018

Il 22 e il 23 settembre 2018 si svolgerà la nuova edizione delle giornate europee del patrimonio: anche la città di Santadi partecipa, con eventi unici nel loro genere incentrati sulla scoperta del patrimonio cittadino

La città di Santadi, famosa per il suo "matrimonio mauritano”, parteciperà alla nuova edizione delle giornate europee del patrimonio, che sabato 22 e domenica 23 settembre 2018 allieteranno i partecipanti con interessanti appuntamenti alla scoperta del patrimonio culturale cittadino.

Il suggestivo connubio tra ambiente e archeologia sarà lo scenario dell’incontro tra i due popoli, condotti dai loro rappresentanti che nei panni del capo tribù nuragico e del mercante fenicio officeranno una cerimonia di scambio.

Sabato 22 settembre 2018 gratuitamente sarà possibile partecipare anche a una giornata di laboratorio dedicato agli alunni della Scuola Primaria e si proporrà come scopo quello di approfondire lo studio della storia in riferimento all’incontro, alla condivisione e agli scambi avvenuti tra fenici e nuragici. La vasta collina di Pani Loriga fornisce, infatti, un fondamentale contributo alla ricostruzione dell’insediamento umano antico nel Sulcis: le sue vestigia raccontano le sovrapposizioni culturali che hanno caratterizzato i suoi cinquemila anni di storia, in un avvicendamento di popoli che ne hanno fatto un luogo di incontro, di condivisione e di scambi.

Sia sabato 22 che domenica 23 settembre 2018 sempre la Sémata soc. coop organizza al Museo Civico Archeologico di Santadi, una serie di visite guidate a tema dal titolo "Contatti, condivisioni, coabitazioni: le origini degli scambi culturali”. L'obiettivo è quello di divulgare sotto una nuova luce le collezioni museali ponendo l’accento sui contatti e gli scambi commerciali tra le civiltà illustrate nel museo.

Infine negli stessi giorni presso il Museo Etnografico "Sa Domu Antiga” di Santadi, si svolgeranno una serie di visite guidate a tema per divulgare attraverso gli oggetti musealizzati i rapporti interni all’Isola nell’età preindustriale.

Per avere informazioni o per conoscere tutti i dettagli è possibile contattare il numero 340/5074881.

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.